ads

Lamborghini Miura, l'inizio dell'era delle supercar

Advertising
lamborghini-miura-linizio-dellera-delle-supercar
Advertising
 
Quando si parla di supercar si vola con la mente immediatamente ai modelli più recenti di auto sportive estremamente veloci e costose. La domanda che spesso non ci si pone è da dove sia cominciato il moderno mito di queste auto da sogno. La risposta è una sola: Lamborghini Miura. L'antesignana del moderno stile delle supercar e del più recente concetto di auto sportiva è lei, con il suo dodici cilindri trasversale, posto in posizione centrale, con il suo assetto ribassato e le curve di una carrozzeria che richiamano fortemente l'aerodinamica degli aeroplani. Nel 1966, quando apparve per la prima volta, fu un vero e proprio successo, confermato tra l'altro dalle vendite, che sancì la promozione a pieni voti della Lamborghini nel settore delle auto sportive. Disegnata da Bertone a soli 20 anni, ha una linea che ancora oggi impressiona per la eterna bellezza che possiede, specialmente di profilo. Soli due posti a sedere, per una coupè che sfreccia da 0 a 100 km/h in 6,3 secondi e raggiunge i 276 km/h di velocità massima: numeri surreali per l'epoca. Ben 350 cv messi a terra da pneumatici di soli 15" e da un cambio a 5 rapporti.  
 
 
 
 

Guarda anche